vai alla pagina »
vai alla pagina »
vai alla pagina »
Ostello >>
Il Molino di Basso
Educazione Ambientale >>
Le iniziative per le scuole, le famiglie ed i gruppi
Percorsi >>
Il Parco e i suoi percorsi
Rassegne >>
Prodotti e produttori
Modulistica >>
Autorizzazioni paesaggistiche, compatibilità, taglio piante e altro
Bandi e Gare >>
Bandi e gare per le attività del Parco
Normativa e Pianificazione >>
Statuto, P.T.C., Leggi e disposizioni
Albo Pretorio online >>
Delibere ed atti ufficiali
Amministrazione Trasparente
Elenco delle informazioni per adempimento del dec.leg. 33/2013
Gallerie >>
Immagini e fotografie del Parco
 

I Quaderni del Parco


Il Parco Oglio Nord nasce con L.R. 30 novembre 1983 nr. 86 area protetta la cui conservazione e riqualificazione viene affidata alla gestione di un Consorzio di 34 Comuni rispettivamente 9 in Provincia di Bergamo, 15 in Provincia di Brescia e 10 in Provincia di Cremona.
L'ente Parco è sensibile alla crescita e alla tutela dell'ambiente, si propone di offrire al pubblico una serie di pubblicazioni che presentino il territorio "protetto" nei suoi valori naturalistici.
Dalla scuola, soprattutto, viene la richiesta di testi che analizzino nel dettaglio le componenti ambientali e di conseguenza gli alberi, gli arbusti, la fauna e la flora.
Tale esigenza è emersa anche dai fruitori del Parco che sempre più frequentemente desiderano avere informazioni specifiche sull'ambiente e sulle sue componenti caratteristiche.
E' per soddisfare tali esigenze che si è voluto dare inizio ad una collana di "Quaderni naturalistici" semplici ed accessibili a tutti.
Per la realizzazione delle opere ci si è avvalsi di conoscitori del Parco.

Capitolo 1 - Le Piante

Il bosco è un ecosistema complesso, costituito da esseri viventi vegetali ed animali e dall'ambiente fisico (suolo, acqua e clima).
Gli organismi vegetali sono fondamentali, perché da essi dipendono tutti gli altri esseri viventi, infatti i vegetali, produttori primari dell'ecosistema, catturano l'energia solare e la trasformano in ossigeno e sostanza organica, alimentando gli ecosistemi.
 
Le Piante

Capitolo 2 - Gli Arbusti

Dopo il primo quaderno, dedicato alle piante, con il presente, si vogliono illustrare le specie arbustive più comuni presenti nel Parco Oglio Nord.
Prosegue pertanto lo scopo educativo dei "Quaderni del Parco" con l'obiettivo che dal generico "amore per la natura" si giunga ad una consapevolezza della sua importanza e a sentire, dentro ognuno di noi, l'esigenza del rispetto che il genere umano deve avere verso l'ambiente.
 
Gli Arbusti

Capitolo 3 - I Pesci

L'educazione ambientale è divenuta un esigenza sempre più prioritaria per la comunità. L'emanazione di normative, a tutela dell'ambiente e degli esseri che vivono, non sono sufficienti a risolvere i problemi ambientali, è necessaria e fondamentale la partecipazione e il coinvolgimento della società e dei singoli cittadini.
Uno degli obbiettivi dell'Ente Parco Oglio Nord è quello dell'educazione ambientale intesa anche come informazione, ritendendo questo indispensabile al fine di ristabilire un equo rapporto uomo-ambiente, con l'auspicio che l'uomo perda la sua figura egocentrica e, una volta tanto, con modestia e ammirazione entri a far parte della natura, nel suo e nell'interese dei suoi figli.
La presente pubblicazione, che fa seguito a quelle in precedenza publicate, si prefigge lo scopo di far conoscere la fauna ittica presente nelle acque del nostro fiume e dei corsi d'acqua minori ad esso collegati.
La presenza di determinate specie ittiche è un indice di salute del fiume, tale dato è fondamentale per eventuali opere di risanamento delle acque più compromesse e alla eventuale reintroduzione di specie ittiche autoctone e pregiate, un tempo comuni e ad oggi quasi compromesse.  
 
I Pesci

Capitolo 4 - Anfibi e Rettili

Gli anfibi e rettili rappresentano una ricchezza faunistica di notevole importanza per la realtà
territoriale del Parco Oglio Nord; questi due gruppi del regno animale risultano di difficile gestione ed hanno notevoli problemi di conservazione.
 
Anfibi e Rettili

Capitolo 5 - I Mammiferi

Il Parco Regionale Oglio Nord, proseguendo nell'attività di educazione ambientale, vuol mettere a disposizione dei fruitori e di quanti interessati il presente "Quaderno del Parco".
Il quaderno prende spunto da una relazione effettuata nel periodo 1990-1991 da Damiano Ghezzi.
Già allora la compilazione di una lista dei Mammiferi presenti nei territori bagnati dal fiume Oglio poteva apparire di facile compilazione; infatti l'area considerata era e risulta fortemente antropizzata.
La realtà invece dimostra la presenza, in alcuni casi il ritorno e per alcune specie alloctone l'espandersi, di mammiferi che possiamo definire "minori"; questi sono riusciti a soppravvivere adattandosi alle trasformazioni degli habitat e del paesaggio agrario, anche in virtù di abitudini schive che spesso li sottraggono all'attenzione della gente.
 
I Mammiferi

Capitolo 6 - Gli Uccelli delle Aree Umide

 Il Parco Naturale Regionale Oglio Nord, proseguendo nell'attività di educazione ambientale e diffusione della cultura natutalistica, vuol mettere a disposizione dei fruitori e di quanti interessati il presente "Quaderno del Parco".
Gli uccelli costituiscono la parte più nobile della fauna del Parco che destano ammirazione in noi uomini per la loro visibilità, per i colori, per il loro canto, ma sopratutto per il volo.
 
Gli Uccelli delle Aree Umide

Capitolo 7 - Gli Uccelli delle Aree Boschive

  Il Parco Naturale Regionale Oglio Nord, proseguendo nell'attività di educazione ambientale e diffusione della cultura natutalistica, vuol mettere a disposizione dei fruitori e di quanti interessati il presente "Quaderno del Parco".
Gli uccelli costituiscono la parte più nobile della fauna del Parco che destano ammirazione in noi uomini per la loro visibilità, per i colori, per il loro canto, ma sopratutto per il volo.
 
Gli Uccelli delle Aree Boschive

Capitolo 8 - Gli Uccelli delle Aree Rurali Urbane

  Il Parco Naturale Regionale Oglio Nord, proseguendo nell'attività di educazione ambientale e diffusione della cultura natutalistica, vuol mettere a disposizione dei fruitori e di quanti interessati il presente "Quaderno del Parco".
Gli uccelli costituiscono la parte più nobile della fauna del Parco che destano ammirazione in noi uomini per la loro visibilità, per i colori, per il loro canto, ma sopratutto per il volo.
 
Gli Uccelli delle Aree Rurali Urbane

Capitolo 9 - Le piante selvatiche commestibili

Il Parco Naturale Regionale Oglio Nord, volendo proseguire nell'attività di educazione ambientale e diffusione della cultura naturalistica, mette a disposizione dei fruitori e di quanti interessati il “Quaderno del Parco”. Forse pochi fra coloro che vivono o frequentano le aree del Parco, conoscono le preziose proprietà di alcune piante spontanee che crescono nei prati, nei campi, negli incolti e nei boschi, che nessuno coltiva e che, anzi, essendo considerate solo infestanti dei coltivi, vengono diserbate, strappate e gettate, o calpestate lungo i margini delle strade di campagna.
L'uomo spesso non sa che queste piante sono un dono di Madre Natura per la nostra alimentazione. Fino dalla metà del 1800 le erbe spontanee erano una risorsa alimentare importante per le popolazioni rurali. Le famiglie contadine conoscevano bene questa risorsa e nella stagione propizia mandavano i bambini alla ricerca del pranzo quotidiano. Cicorie e papaveri, ortiche e malva, crescione e tarassaco, luppolo e borsa del pastore si rivelano, oggi come allora, ottimi ingredienti per minestre, frittate, risotti, insalate utili per una sana e gustosa alimentazione.
Nella realtà odierna, l'uomo non ha più il bisogno di spingersi alla raccolta di erbe per sopravvivere, ma è tuttora presente, in ognuno di noi, il piacere di procurare qualcosa di “naturale”, che riesca ancora a crescere, malgrado tutto, in qualche area marginale. Dedicarsi alla ricerca e alla raccolta di erbe consente di riavvicinarsi alla natura, di guardare con occhio diverso e meno distratto la vegetazione che ci circonda, di viaggiare a ritroso nel tempo, seguendo le tracce di coloro che prima di noi hanno compiuto gli stessi gesti e provato la stessa soddisfazione nel contemplare questo pregiato raccolto. È occasione inoltre, di ritrovare sapori speciali ben lontani da quelli a cui siamo abituati. Dedicarsi alla ricerca e alla raccolta ci permette infine di osservare che la varietà è bellezza e ricchezza, e che rispettare la biodiversità è un modo per consentirle di esistere, è un regalo che facciamo a noi stessi, a chi condivide le nostre idee, ma soprattutto a chi verrà dopo di noi.
Questo quaderno è stato realizzato grazie alla collaborazione scientifica di Eugenio Zanotti, studioso, profondo conoscitore e autore di numerosi testi inerenti la flora del nostro territorio.
 
Le piante selvatiche e commestibili

Capitolo 10 - I funghi

Il Parco Naturale Regionale Oglio Nord, proseguendo nell'attività di educazione ambientale e diffusione della cultura naturalistica, mette a disposizione dei fruitori e di quanti interessati un nuovo “Quaderno” dedicato ai funghi.
Nel Parco dell'Oglio Nord, così come in tutta la pianura padana, parlare di funghi significa pensare all'autunno, ai giorni brevi, umidi e nebbiosi che preparano la campagna al riposo invernale. Questi organismi viventi né vegetali, né animali, hanno da sempre esercitato un grande fascino per le (apparentemente) misteriose comparse, per la loro bontà o velenosità, ma anche per la multiforme bellezza e per i loro colori, che, particolarmente negli ultimi decenni, ha fatto aumentare il contingente anche di chi ama fotografarli, classificarli, studiarli e censirli.
Questa pubblicazione, alla quale hanno collaborato numerose persone fornendo fotografie, nomi dialettali, notizie e curiosità, è nata anche grazie a loro. Essa si prefigge soprattutto, pur nel rigore scientifico, di essere uno strumento divulgativo di base (e qui siamo riconoscenti ancora una volta al Circolo Micologico “Giovanni Carini” di Brescia che ci ha concesso l'uso
del testo dell'Introduzione alla micologia e le relative tavole e oltre alle numerose immagini inviateci dai suoi soci), per conoscere meglio il mondo dei funghi e della loro importanza nell'ambiente. Ogni anno la cronaca riporta casi di avvelenamenti, anche mortali, causati da ingestione di funghi raccolti da persone che confondono le specie commestibili con quelle velenose, oppure consumano funghi crudi senza sapere che varie specie, come ad esempio il diffusissimo e apprezzato chiodino, devono essere ben cotte prima del consumo poiché tossiche da crude. È importante ribadire che l'unico sistema per distinguere i funghi è la conoscenza delle loro caratteristiche specifiche attraverso un esame accurato; ciò presuppone una preparazione scientifica che si acquisisce solo con lo studio e con l'esperienza diretta sul campo, la partecipazione a corsi di micologia, la guida di esperti e il continuo aggiornamento. Questo quaderno è stato ideato proprio per aiutare chi vuole conoscere queste affascinanti forme di vita in modo serio e quindi è stato dato spazio ad una parte introduttiva basilare prima di descrivere
alcune fra le numerose specie presenti nel Parco dell'Oglio Nord, ad un corposo glossario dei termini micologici, a una bibliografia di base scelta fra quella sterminata che tratta di funghi, alla normativa regionale attualmente in vigore e ad un capitolo che sarà certo gradito ai micofagi dedicato ai funghi in cucina.
Questo quaderno è stato realizzato grazie alla collaborazione scientifica di Eugenio (Enio) Zanotti, studioso, naturalista, botanico e micologo, autore di numerosi articoli scientifici e pubblicazioni divulgative relative al nostro territorio.
 
I funghi

Capitoli 11 - Le piante medicinali

Il Parco Naturale Regionale Oglio Nord, proseguendo nell'attività di educazione ambientale,
diffusione della cultura naturalistica e valorizzazione del territorio, mette a disposizione delle
scuole, dei fruitori dell'area protetta e delle persone interessate, un nuovo “Quaderno”
dedicato alle piante medicinali. La flora del Parco, ricca di oltre mille specie di piante, per oltre
l'80% spontanee fra cui specie protette e molto rare, annovera anche oltre 160 piante che
possiedono proprietà medicinali, note anche come specie officinali. Questo patrimonio
botanico, tenuto conto anche delle oltre 140 piante commestibili selvatiche già trattate nel
quaderno n. 9, insieme alla componente vegetazionale nel suo complesso, è una ricchezza
che appartiene a tutti e che deve essere fatta conoscere, salvaguardata e valorizzata. In una
pianura ormai definita “steppa coltivata”, la presenza delle acque di un grande fiume, dei
fontanili, della ricca rete idrica minore e dei boschi e delle siepi che le seguono ricoprendo
vaste zone (le Riserve Naturali), sponde, di ambienti asciutti come le radure, i sabbioni ed i
ghiaieti, l'aumento della diversità biologica è notevole ed estremamente importante anche
per la fauna e l'equilibrio della Natura. Il consumo del territorio, l'inquinamento ed il degrado
hanno assunto negli ultimi decenni proporzioni allarmanti e, per fortuna, sembra che anche
molte persone abbiano raggiunto la consapevolezza che occorre fermare o rallentare un
atteggiamento tanto sconsiderato verso le risorse e raggiungere uno sviluppo più consapevole,
più armonico, più rispettoso del pianeta e dell'uomo. Siamo convinti che i primi attori di
questo nuovo modo di pensare e di agire debbano sorgere dalla Scuola e dalla Famiglia,
quali valori fondanti dell'educazione civica, della cultura e dal rispetto. Questo Quaderno è
stato realizzato grazie alla collaborazione scientifica di Eugenio (Enio) Zanotti, studioso del
Centro Studi Naturalistici Bresciani, botanico e micologo, autore di numerosi pubblicazioni
divulgative e scientifiche relative al nostro territorio e collaboratore del Parco per attività
didattico-educative e sperimentali.
 
Le Piante Medicinali
 
I Quaderni del Parco
I Sentieri del Parco
Libri
CALENDARIO
SISTEMA PARCHI LOMBARDIA
CORSO ANTINCENDIO BOSCHIVO
AGRITURISMO SAN FERMO - MENU' ESTIVO - MAGGIO A SETTEMBRE 2014
Cascina San Fermo Calcio (Bg) tel. 335 88221913
 
Home | Novità | Calendario | G.E.V. | Accoglienza | Storia | Rete natura 2000 | Elenco siti tematici | Contatti | Privacy | Note Legali | Amministrazione Trasparente
Parco Oglio Nord - Piazza Garibaldi 15 - 25034 Orzinuovi (BS) - Tel. 030/9942033 - Fax 030/9946564 - P.IVA 02879450985 | Credits: 8volante Siti Internet